lunedì

Regione Veneto – Contributi per l’utilizzo strutture qualificate per l’attività di ricerca e ricercatori/tecnici


Le misure di finanziamento previste dal Bando sono:
  • Misura I: “Contributi alle imprese per il ricorso a strutture qualificate di ricerca”
  • Misura II: “Contributi per l’inserimento nelle imprese di personale qualificato di ricerca”

Beneficiari
Possono presentare la domanda per l’agevolazione i seguenti beneficiari: Per la Misura I Piccole e Medie Imprese (PMI), singole o associate in RTI create esclusivamente per la realizzazione dell’intervento e Grandi imprese (a determinate condizioni). Per la Misura II possono presentare domanda le imprese (piccole medie e grandi) singolarmente. Per ambedue le misure le imprese devono, tra gli altri requisiti, essere operanti in almeno uno dei seguenti macrosettori risultanti dalla visura camerale ordinaria:
  • C – attività manifatturiere;
  • E – fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento, limitatamente ai codici: 38 – attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti; recupero dei materiali 39 – attività di risanamento ed altri servizi di gestione dei rifiuti;
  • F – costruzioni;
  • J – servizi d’informazione e comunicazione;

Investimenti e progetti ammissibili
Misura I Iniziative realizzate presso la sede della struttura qualificata di ricerca o presso una sede operativa del soggetto beneficiario o, in caso di RTI, in quella di un componente. Le iniziative devono avere ad oggetto una delle seguenti attività:
  • Ricerca Industriale;
  • Sviluppo sperimentale;
  • Ricerca industriale e sviluppo sperimentale combinati tra loro.
L’importo complessivo dell’investimento deve essere pari ad almeno 100.000 Euro e non superiore a 700.000 Euro. E’ ammissibile ad agevolazione anche il costo relativo ad una persona del soggetto beneficiario nel limite massimo del 10% del valore della commessa fino ad un massimo di 40.000 euro. Misura II Assunzione diretta o disponibilità temporanea di personale qualificato di ricerca ottenuto da una struttura qualificata di ricerca senza che avvenga la sostituzione di altro personale già impiegato dal soggetto beneficiario. Sono ammissibili i seguenti costi:
  • nel caso di assunzione diretta, il costo lordo contrattuale, comprensivo degli oneri previdenziali e sociali, sostenuto dal soggetto beneficiario;
  • nel caso di messa a disposizione da parte della struttura qualificata di ricerca, i costi sostenuti dal soggetto beneficiario di cui alla convenzione sottoscritta tra quest’ultimo e la struttura qualificata di ricerca.
Il costo agevolabile, deve essere compreso tra 20.000 e 40.000 euro. Importo del contributo: L’agevolazione è concessa, fino ad esaurimento fondi, sottoforma di contributo alle spese sostenute secondo le modalità indicate di seguito: Misura I
  • 30% per le medie imprese;
  • 40% per le piccole imprese;
è prevista una serie di maggiorazioni se presentata da una RTI, se c’è una collaborazione effettiva tra almeno due imprese indipendenti l’una all’altra, di cui perlomeno una avente i requisiti di PMI e nessuna di queste sostenga più del 70% dei costi. Misura II
  • 80% per le PMI;
  • 50% per le grandi imprese.
Il contributo è erogato in regime “de minimis”.

Modalità di presentazione delle domande

Le domande si ammissione ad agevolazione devono essere presentate on line a decorrere dal giorno 09 Ottobre 2012 fino ad esaurimento fondi

Fonti e riferimenti:
Sito Regione Veneto: www.regione.veneto.it  Sito Ente Gestore: www.venetoinnovazione.it

Scarica la scheda in pdf


Disclaimer: La presente scheda è stata redatta con la massima cura ma si ricorda che fanno fede solamente i documenti ufficiali pubblicati dagli Enti Agevolanti e/o in Gazzetta Ufficiale




































Nessun commento:

Posta un commento